QUELLI DELLA VIA
  Il portale di chi è alla ricerca di Verità  

 









 
 






 
SPECIALE

Anniversario
Pontificato di Francesco
Vescovo di Roma, Successore di San Pietro
 




Raccolta dei post pubblicati sul blog Pietre Vive, notizie segnalate nella pagina Facebook Quelli della Via e articoli indicati nella Newsletter di Tempo Perso







ULTIMI INSERIMENTI



23/03/2018

Articolo segnalato nella nwl n° 10/2018

***
16/03/2018

Articoli segnalati nella nwl n° 9/2018

***

15/03/2018

"Continuità interiore"
di Enzo Bianchi

***
14/03/2018

CINQUE ANNI DI PAPA FRANCESCO
Il cammino del pontificato si apre strada facendo

***

13/03/2018

Grazie Francesco,
semplicemente grazie

***
QUINTO ANNO DI PONTIFICATO
Cinque parole per Francesco


***
I cinque anni del Papa venuto dalla fine del mondo
video

***
Francesco, cinque anni di audacia e fede
di mons. Bruno Forte


***
5 anni di Francesco
(vignetta di GIOBA)

***
"La forza di Francesco"
A 5 anni dall'elezione di papa Francesco
puntata di Sulla Via di Damasco

***
UN PAPATO MESSIANICO
di Raniero La Valle

***
Papa Francesco 5 anni di pontificato
Una semplice evangelica verità di Enzo Bianchi

***
12/03/2018

Benedetto XVI, lettera in difesa di Papa Francesco:
"Basta stolto pregiudizio contro di lui" e
I cinque anni del Papa che ha capovolto la Chiesa di Alberto Melloni


***
10/03/2018

"Il Papa scomodo" Tg2 Dossier
dedicato ai 5 anni di pontificato di Papa Francesco (VIDEO)


***





I anniversario
Pontificato di Francesco



  (GIA' ANTICIPATI NEL NOSTRO BLOG PIETRE VIVE)


«Che avrei fatto se mi avessero eletto?» di Luigi Accattoli - Dal nuovo libro «Il vescovo di Roma» una risposta intrigante alla domanda sulla sorgente dell'«allegria manifesta e debordante» di Papa Francesco

--------------------------------------------

Un anno con papa Francesco - mons. Alfred Xuereb e "lo scherzo da Papa" nel primo incontro

--------------------------------------------

Un anno con Papa Francesco - Le trasmissioni speciali della RAI "Il mio nome è Francesco (TG2-DOSSIER) e "Un anno con Francesco (TG1) - VIDEO

--------------------------------------------

Un anno con Papa Francesco: Cronaca dell'elezione

--------------------------------------------

Un anno con papa Francesco - "Il Papa «totale» ha saputo sorprendere tutti i suoi fratelli" di mons. Bruno Forte

--------------------------------------------

Un anno con papa Francesco - La fiducia degli Italiani

--------------------------------------------

Un anno con Papa Francesco - "Per una Chiesa dei poveri" di mons. Luigi Bettazzi

--------------------------------------------

 SEGNALATI IN FACEBOOK NELLA NOSTRA PAGINA SOCIALE "QUELLI DELLA VIA"


Attento al tempo della Chiesa e al significato profondo della liturgia cristiana, Benedetto xvi aveva scelto con cura il momento dell’annuncio di una decisione clamorosa, presa molto tempo prima.
La dichiarazione di rinunciare al pontificato fu collocata così a ridosso dell’inizio della quaresima, periodo penitenziale che da mezzo secolo i Papi aprono con una settimana di silenzio e meditazione per gli esercizi spirituali. Settimana che, un anno dopo, coincide suggestivamente con il primo anniversario dell’elezione del suo successore, in ritiro con i suoi collaboratori più stretti. E si può essere certi che Francesco viva come un segno questa singolare circostanza... (Giovanni Maria Vian)

  
Una grande gioia


  13 marzo 2013 Un anno fa l'elezione di Papa Francesco

Tanti auguri Papa Francesco!!!

  
Papa Francesco


Auguri, Papa Francesco, e soprattutto grazie per questa gioia confermata ogni giorno in questo straordinario anno!

  Che gioia!...

---------------------------------------------------------------

Un anno fa, in ventiquattr'ore, l'elezione dell'arcivescovo di Buenos Aires. Ecco come si è arrivati all'elezione del primo Papa latinoamericano

  
Andrea Tornielli: 
 Il conclave di Bergoglio

Un anno, ma pare molto di più. Da quel 13 marzo, quando la fumata bianca annunciò l'elezione del nuovo Papa e pochi minuti dopo si affacciò alla loggia di San Pietro la sorpresa di un uomo "preso dalla fine del mondo", sembra che il tempo si sia dilatato, così tante e tanto intense sono state le novità portate da Papa Bergoglio nella Chiesa e nella percezione che di essa hanno quanti si pensavano "lontani" o indifferenti all'annuncio evangelico. Lo stesso Francesco ha messo in guardia dall'ansia di stilare bilanci.
Dunque in questo spazio che abbiamo aperto dentro il sito Internet di Avvenire vi proponiamo quel che il linguaggio digitale ci permette di riportare di questo straordinario primo anno di pontificato: in video, in audio e per immagini la scoperta quotidiana di un Papa del quale abbiamo imparato ad amare la voce, il volto, i gesti, le parole. Perché è per questo tramite eccezionalmente comunicativo e convincente che oggi ci arrivano la voce, il volto, i gesti e le parole di Cristo stesso.

  
AVVENIRE: 
 Un anno con Papa Francesco

Tanti i commenti, in questi giorni, in vista del primo anniversario di Pontificato di Papa Francesco che ricorrerà il 13 marzo prossimo. Un anno intensissimo, che ha suscitato una rinnovata attenzione alle questioni ecclesiali anche dei cosiddetti lontani. Ascoltiamo, in proposito, la riflessione del direttore della Sala Stampa vaticana, padre Federico Lombardi,

  
RADIO VATICANA: 
 Padre Lombardi: da Papa Francesco grande impulso per una Chiesa in cammino

L’incontro è la categoria-chiave del magistero di Papa Francesco che chiede una Chiesa “in uscita”: così, ai nostri microfoni, padre Antonio Spadaro, direttore de “La Civiltà Cattolica”, commenta il primo anno di Pontificato di Papa Bergoglio.

  
RADIO VATICANA: 
 Padre Spadaro: l'incontro, chiave del magistero di Papa Francesco

Francesco ha un «sesto senso». È capace di identificare un malato o un bisognoso in mezzo a una folla. È una grazia speciale, la sente nel cuore. Questo e altri dettagli inediti sul primo anniversario del papato ha raccontato a Vatican Insider Guillermo Karcher,  uno dei collaboratori più vicini  a Jorge Mario Bergoglio.

  
Andrés Beltramo Alvares: 
 Il cerimoniere del Papa: «Lui ha un sesto senso per i bisogni della gente»

Bergoglio non svolge il suo compito come un esecutore di un piano prestabilito, ma reagisce ai richiami e agli impulsi del cuore. Di prestabilito rispetto al suo operare c'è il suo essere, cristiano e umano, la sua intelligenza, la sua fede, la sua umanità, la sua storia... Un anno dopo rimane lo stupore che ogni giorno si rinnova con parole nuove e antiche

  
Elio Bromuri: 
 La gioia del Vangelo Il Vangelo della gioia

Lucio Caracciolo presenta "Le conseguenze di papa Francesco", il nuovo numero di Limes dedicato al primo anno di pontificato del pontefice argentino.

  LIMES:  Vidoeditoriale “Le conseguenze di papa Francesco”

---------------------------------------------------------------


II anniversario
Pontificato di Francesco


  (GIA' ANTICIPATI NEL NOSTRO BLOG PIETRE VIVE)


2 anni con Papa Francesco /1

--------------------------------------------

2 anni con Papa Francesco /2

--------------------------------------------

Due anni con Papa Francesco /3

--------------------------------------------

"Sulla strada di Papa Giovanni" di Enzo Bianchi

--------------------------------------------

Il bilancio di due anni di pontificato. "Francesco parla alle periferie dell’uomo" di Bruno Forte - Arcivescovo di Chieti-Vasto

--------------------------------------------

SEGNALATO IN FACEBOOK NELLA NOSTRA PAGINA SOCIALE "QUELLI DELLA VIA"

... Una semplicità che spiazza, anche quando Francesco ammette che gli manca di poter girare liberamente, magari per poter andare in pizzeria senza essere riconosciuto. Ma il tempo a disposizione non sembra essere molto. Francesco ammette di avere la sensazione che il suo sarà un Pontificato breve, ma afferma anche di potersi sbagliare. All’intervistatrice che accenna all’eventualità di un ritiro per limiti di età, come avviene per i vescovi, il Papa risponde di non condividere una simile evenienza per la figura del Pontefice - definisce il Papato una grazia speciale - ma dice anche di apprezzare la strada aperta da Benedetto XVI riguardo alla figura del Papa emerito. Una scelta coraggiosa la definisce...

 
Il Papa racconta a Televisa i due anni di Pontificato

---------------------------------------------------------------

Papa Francesco ha concesso una lunga intervista alla giornalista Valentina Alazraki, della tv messicana Televisa, in occasione dei due anni di pontificato

  video

“Papa Francesco è davvero profezia per la Chiesa e per il mondo”: Enzo Bianchi lo sottolinea con forza. E’ una primavera straordinaria per la Chiesa questa che vede alla guida Jorge Mario Bergoglio.

  LA VITA DEL POPOLO:   Due anni con Francesco: questo Papa è una profezia

In occasione dei due anni di pontificato, le riflessioni della storica vaticanista messicana, la prima che intervistò Giovanni Paolo II

  ZENIT: 
  In che direzione va Papa Francesco?

Se c’è una parola che condensa i due anni travolgenti della vita della Chiesa che abbiamo alle nostre spalle, non può che essere “sorpresa”. Ciascun credente, ma immaginiamo anche una moltitudine di non credenti, porta inciso nel cuore un ricordo, un gesto, una parola di quel pastore preso “quasi alla fine del mondo”. Ciascuno in queste ore, pur involontariamente, ritornerà a quel 13 marzo del 2013, quando dalla loggia di San Pietro vide stagliarsi la figura del nuovo Papa. Francesco si presentò al mondo con un “Fratelli e sorelle,  buonasera!”. Un muro di secoli, una distanza incolmabile, crollarono in un attimo, con un semplice “buonasera!”. E cominciò così il suo “cammino: vescovo e popolo”.

  Domenico Delle Foglie:   Vedrete, Francesco sorprenderà ancora

Il Papa venuto dall'America Latina ha sollecitato il Continente a un profondo cambiamento. Le sue domande poste nell'aula del Consiglio d'Europa, a Strasburgo, hanno lasciato il segno anche nei cristiani. Infatti il rinnovo dell'Europa richiede che la Chiesa in Europa torni a essere lievito di speranza. Se la Chiesa in Europa sarà più fedele a se stessa, certamente l'Europa si sveglierà

  Duarte Da Cunha:   Ha invitato l'Europa a svegliarsi dal letargo

... Tra i diversi fili di un’attività poliedrica si può però provare a trovare un principio unificatore nella particolare dimensione geopolitica del magistero di papa Bergoglio. Intendiamoci. Francesco è e resta un pastore. Lo scopo unico della sua missione è annunciare il Vangelo e mostrare agli uomini la misericordia di Dio. Ma egli lo fa con lo stile di chi, provenendo dalla periferia, sa che proprio alla periferia bisogna guardare per promuovere il cambiamento...

  Mimmo Muolo: 
  Francesco nelle periferie del mondo

Dopo appena 24 mesi di pontificato, speranza e voglia di vivere sono rinate nella Chiesa a partire dalla predicazione evangelica di Francesco. Le critiche non mancano, ma è il prezzo che si paga quando si propone una nuova pastoralità

  Andrea Riccardi: 
  I due anni del Papa che ama far discutere

... Assistiamo alla crescita continua del favore popolare verso papa Francesco e contestualmente alla crescita altrettanto continua dell’opposizione interna verso di lui, particolarmente dura tra i cardinali, la Curia romana e alcuni episcopati. Il che è la perfetta radiografia dello scollamento di buona parte della gerarchia ecclesiastica rispetto alla vita reale, quello scollamento di cui il cardinal Martini parlava dicendo «la Chiesa è rimasta indietro di 200 anni». Nel primo anno Francesco forse credeva di poter convertire la mente dei prelati mostrando con il suo stile cosa significa essere autorità nella Chiesa. Nel secondo anno però ha dovuto prendere atto che ci vuole altro, perché mentre lui vive in una settantina di metri quadrati vi sono cardinali che non hanno rinunciato per nulla al lusso e soprattutto ve ne sono molti del tutto contrari a seguirlo nelle riforme. Si spiega così il suo insistere contro i vizi del clericalismo, culminato nella predica alla Curia del 22 dicembre scorso con la denuncia dei quindici mali della burocrazia vaticana, riassumibili in uno solo: l’identificazione con il potere. La battaglia infatti è tra misericordia e potere, tra Chiesa “ospedale di campo” funzionale ai bisogni della gente e Chiesa somma autorità cui la gente deve obbedire, tra Chiesa dei poveri e Chiesa potente tra i potenti. Nessuno sa come finirà questa battaglia iniziata due anni fa, ma di certo i cardinali e i curiali che si oppongono a Francesco sono l’espressione di ciò che per secoli è stato il papato, sicché riformare la loro mentalità significa riformare il papato come potere assoluto...

  Vito Mancuso:   La battaglia di Francesco tra potere e misericordia


---------------------------------------------------------------


III anniversario
Pontificato di Francesco


  (GIA' ANTICIPATI NEL NOSTRO BLOG PIETRE VIVE)


“3 anni con Papa Francesco” Roma 12/13 marzo: maratona di preghiera no-stop di 24 ore con alcuni appuntamenti collaterali come la cena con i senza-tetto - programma dettagliato

--------------------------------------------

3 anni con Papa Francesco - “Camminare, costruire, confessare Gesù Cristo"

--------------------------------------------

3 anni con Papa Francesco - IL PAPA RACCONTATO DAL SUO PORTAVOCE

--------------------------------------------

Papa Francesco, instancabile lavoratore nella vigna del Signore. Da qul 13 marzo 2013 giorno in cui venne eletto, ha conquistato il mondo con la sua semplicità, la sua umiltà la sua simpatia e anche la sua inedita creatività che lo ha persino portato a creare la Misericordina Plus, inedita medicina per l'anima a base di rosario e Vangelo.
Ma sono i suoi discorsi ad aver lasciato il segno ...

  SENTIRE: 
  Tre anni con Papa Francesco

Governa la Curia con il rigore e il sorriso Archivia le liturgie. Guarda alle periferie del pianeta. Scuote il tradizionalismo Eletto il 13 marzo del 2013, il Papa venuto dalla fine del mondo ha dato una svolta alla Chiesa che si stava avvitando in uno stallo inesorabile. Un Buon Pastore che con il suo cristianesimo profondo seduce e spiazza. E orienta il cambiamento.

  Alberto Melloni: 
  I tre anni di Francesco

Dopo le dimissioni improvvise di Benedetto XVI era arrivato sul soglio di Pietro lo tsunami Jorge Mario Bergoglio. Un uomo noto per la vita spartana che conduceva da sempre e che non aveva minimamente modificato nemmeno quando, nel 2001, l’anziano e malato Karol Wojtyla gli aveva imposto la berretta rossa creandolo cardinale.
Bergoglio era rimasto Bergoglio.

  Francesco Antonio Grana: 
 Papa Francesco, lo stile Bergoglio supera a pieni voti la prova dei mille giorni

Intervista al teologo sui primi tre anni di Papa Bergoglio: "Il problema è che i gesti sono radicali ma non lo è altrettanto l'azione di riforma. Le perle del pontificato? L'impegno per i poveri, per la giustizia sociale, per l'ecologia. Ma ora temo l'effetto boomerang"

  Tiziana Testa: 
 Mancuso: "Francesco, un grande profeta. Ma ha poco coraggio nel governo della Chiesa"

---------------------------------------------------------------


IV anniversario
Pontificato di Francesco


SEGNALATI IN FACEBOOK NELLA NOSTRA PAGINA SOCIALE "QUELLI DELLA VIA"


  Sono 4 anni che sei entrato nei nostri cuori...

--------------------------------------------------------------

Papa Francesco affida ad Instagram questo invito rivolto ai fedeli nel giorno in cui ricorre il quarto anniversario della sua elezione.

  “Per favore, continuate a pregare per me”. 

--------------------------------------------------------------

(GIA' ANTICIPATI NEL NOSTRO BLOG PIETRE VIVE)


4° ANNIVERSARIO ELEZIONE PAPA FRANCESCO - Il Papa "restituisce" il potere a Dio sulla Chiesa - L'opinione di Piero Schiavazzi (VIDEO)

--------------------------------------------

Anniversario elezione Papa Francesco - Ricordando il 13 marzo 2013

--------------------------------------------

Anniversario elezione Papa Francesco - Il card. Montenegro: Papa Francesco un padre, un pastore, un profeta, un papa che ama la gente!

--------------------------------------------

Anniversario elezione Papa Francesco - Il messaggio della presidenza della Cei: Quattro volte grazie

--------------------------------------------

Il 13 marzo ricorrono i quattro anni dall'elezione di papa Francesco. Dalla misericordia all'abbraccio dei dimenticati, il racconto degli ultimi dodici mesi di pontificato. Gli impegni in agenda

  Giacomo Gambassi:   Francesco, da quattro anni il «Papa della gente»

Papa Francesco raccontato dal prete delle baraccopoli argentine. «E' la nostra guida spirituale»

  
Lucia Capuzzi: 
  Padre Pepe: Bergoglio sempre accanto agli ultimi

Sempre più allo scoperto le resistenze alle sue riforme

  Fausto Gasparroni:   Quattro anni fa Bergoglio diventava Papa Francesco

Come fanno i bambini quando devono saltare una pozzanghera, prendendo lo slancio dopo aver fatto un passo indietro, Francesco ha preso lo slancio cercando un solido fondamento, non dieci o cento, ma ben ottocento anni fa. In quel primo quarto del XIII secolo, quando Francesco ha fatto propria la Gioia del Vangelo ed è uscito ad annunciarlo in povertà e semplicità di cuore a tutte le creature. In base alla distanza all’indietro che si è preso per iniziare il suo ministero, si può misurare l’orizzonte verso il quale tendono il suo desiderio e la sua speranza

  Diego Fares:   Quattro anni di Papa Francesco: già nel nome un ponte senza precedenti

Spunti e vie di fuga (in quattro puntate) per sfuggire alle trappole dei “bilanci provvisori” sul pontificato in corso d’opera

  Gianni Valente:   Quattro anni dopo. Il dono di un Papa “fallibile”
  Gianni Valente:   La fede dei semplici e le operazioni anti-Francesco
  Gianni Valente:   A chi fa comodo il Papa “Superstar”
  Gianni Valente:   Ce la farà Papa Francesco?

--------------------------------------------------------------


V anniversario
Pontificato di Francesco




(GIA' ANTICIPATI NEL NOSTRO BLOG PIETRE VIVE)


“Il Papa scomodo” Tg2 Dossier dedicato ai 5 anni di pontificato di Papa Francesco (VIDEO)

--------------------------------------------

Benedetto XVI, lettera in difesa di Papa Francesco: "Basta stolto pregiudizio contro di lui" e I cinque anni del Papa che ha capovolto la Chiesa di Alberto Melloni

--------------------------------------------

Papa Francesco 5 anni di pontificato - Una semplice evangelica verità di Enzo Bianchi

--------------------------------------------

UN PAPATO MESSIANICO di Raniero La Valle

--------------------------------------------

“La Forza di Francesco” - A 5 anni dall’elezione di papa Francesco - puntata di Sulla Via di Damasco

--------------------------------------------

Francesco, cinque anni di audacia e fede di mons. Bruno Forte

--------------------------------------------

QUINTO ANNO DI PONTIFICATO - Cinque parole per Francesco

--------------------------------------------

Grazie Francesco, semplicemente grazie


--------------------------------------------

CINQUE ANNI DI PAPA FRANCESCO Il cammino del pontificato si apre strada facendo

--------------------------------------------

"Continuità interiore" di Enzo Bianchi

--------------------------------------------


SEGNALATI IN FACEBOOK NELLA NOSTRA PAGINA SOCIALE "QUELLI DELLA VIA"

13 marzo 2013 / 13 marzo 2018 
5 anni con Papa Francesco!!! 
Grazie per questi primi 1827 giorni di pontificato...
Tanti auguri Papa Francesco ...
Ti vogliamo bene e preghiamo per te!!!

  ... Auguri ...
--------------------------------------------------------------

  5 anni di Francesco ... (vignetta di GIOBA)

--------------------------------------------------------------

E' trascorso un lustro dal 13 marzo 2013, quando è stato eletto al soglio di Pietro il cardinale Jorge Mario Bergoglio. Riviviamo le fasi più significative di questi anni di pontificato, sulla strade del mondo per annunciare la gioia di Cristo

  I cinque anni del Papa venuto dalla fine del mondo (video)

--------------------------------------------------------------

Articoli indicati nelle Nwsletter n° 9 di Tempo Perso del 16/03/2018

Gli auguri della CEI

  CEI: Cinque anni insieme

DOSSIER - Perché Bergoglio piace tanto? Scopriamolo insieme attraverso le immagini più belle dei cinque anni di pontificato raccolte in uno speciale di Credere e Famiglia Cristiana

  FAMIGLIA CRISTIANA:  CINQUE ANNI CON FRANCESCO, UNA GUIDA CHE TOCCA IL CUORE DI TUTTI

Che cosa ricorderanno i nostri nipoti, tra 100 anni, di questi ultimi 5 anni di vita ecclesiale? A 50 anni dal Concilio Vaticano II, la elezione che il Conclave assumeva il 13 marzo 2013 riportava a Roma, con potenza e con profezia, lo spirito del Concilio. Fin dalle prime parole, e con una coerenza sorprendente lungo questi 5 anni, papa Francesco ha riacceso speranze, liberato energie, riscattato storie, superato blocchi, riaperto dialoghi, spiazzato inerzie di comodo e riscoperto primati dimenticati.

  
Andrea Grillo: 
   Cinque anni di grazia e di libertà

Intervista con il cardinale segretario di Stato Pietro Parolin: il Pontificato di Papa Francesco è caratterizzato dalla gioia, dalla misericordia e dalla missionarietà

  Luca Collodi:    Parolin: Papa Francesco, Pontificato della gioia

È la sera del 13 marzo 2013 quando Jorge Mario Bergoglio, appena eletto papa, si affaccia dalla loggia di San Pietro per salutare la folla. Sceglie di chiamarsi Francesco, nome che richiama Francesco d’Assisi, evoca l’utopia della «Chiesa povera e dei poveri», prospetta una cesura con il passato. Tanto più che il gesuita argentino arriva dopo una stagione di restaurazione (Wojtyla e Ratzinger), scandali sessuali (pedofilia) e finanziari, veleni (Vatileaks), culminata con le dimissioni di Benedetto XVI.
Nell’immaginario Francesco diventa il papa «rivoluzionario» che ribalta consuetudini e schemi dell’istituzione ecclesiastica, in una narrazione che mescola realtà e desideri, aspettative e azioni. Gli oppositori gridano alla eversione del bimillenario ordine costituito e al rischio che la barca di Pietro naufraghi nel mare tempestoso del relativismo, del terzomondismo, del comunismo.
 

  Luca Kocci:  Bergoglio, un rivoluzionario soft per un cambiamento graduale nella Chiesa

I primi 5 anni della Chiesa e del mondo con Francesco Cinque anni di papa Francesco. Cinque anni di gesti sorprendenti ( in primis l’Anno Santo straordinario della misericordia) e di scelte pastorali innovative (a partire dall’attenzione alle periferie geografiche ed esistenziali del mondo). Cinque anni di Chiesa in uscita a 360 gradi e di spinta alle riforme per una autentica vita di fede, prima ancora che per cambiare le strutture esterne.
Cinque anni scanditi spesso da momenti veramente storici (valga per tutti l’incontro – il primo in assoluto, appunto – tra un romano Pontefice e il Patriarca ortodosso di Mosca). In definitiva, cinque anni che già in termini di intensità ed efficacia del ministero petrino sono forieri di un’eredità che travalica la loro semplice durata temporale.

  Mimmo Muolo:  Come sulla via di Emmaus. I primi 5 anni della Chiesa e del mondo con Francesco

Il senso della vista rimanda a una categoria preferita da Francesco, molto ripetuta ma forse in forma riduttiva. Si tratta delle periferie. L’udito “parla” dello stile di governo di Bergoglio: la sinodalità. Il gusto è il dono della gioia che si deposita nel nostro cuore quando accogliamo il suo Evangelo (Evangelii gaudium). L’odorato è in grado d’introdurre nel profondo della relazione, nell’intimità (“pastori con l’odore delle pecore”). Il tatto dev’essere letto in sfondo antropologico e spirituale. Francesco comincia a parlarne in senso cristologico (“toccare la carne di Cristo”), ma giunge poi alla carità verso il prossimo. Ecco, dunque, i cinque sensi spirituali che permettono alla Chiesa di essere una Chiesa dai “sani sensi” e, pure, una Chiesa da gustare!

  
Marcello Semeraro:  
Cinque anni con Papa Francesco. I cinque sensi spirituali di Bergoglio

Nonostante gli sforzi fatti finora Papa Francesco «non è riuscito a portare a compimento nessuna delle riforme annunciate». In occasione del quinto anniversario di pontificato un sociologo italiano fa un bilancio complessivo dopo aver passato in rassegna cinque anni di attività, dando alle stampe - senza usare filtri, né posizioni preconcette - un dettagliato studio in cui ha misurato l'effettiva portata dell’elemento innovatore nelle strutture e nei gangli della Chiesa. Il monitoraggio del professor Marco Marzano, docente all'università di Bergamo, è stato condensato in un libro intitolato «La Chiesa immobile e la rivoluzione mancata»

  
Franca Giansoldati:  
Il pontificato di Francesco ai raggi X, il sociologo Marzano: «Un incendiario diventato pompiere»

Sono già passati cinque anni da quando, dopo la consumazione della rinuncia di Benedetto XVI, Jorge Mario Bergoglio si affacciava sul sagrato di San Pietro come Papa Francesco. Sembra invece che siano trascorsi decenni da quel momento, specialmente perché da allora l’agenda delle priorità della Chiesa cattolica è mutata profondamente.

  
Benedetto Ippolito:  
Breve guida alla lettura filosofica di Papa Francesco

L’arcivescovo di Port Moresby (Papua Nuova Guinea), John Ribat, è uno dei cardinali delle periferie voluti da papa Francesco. Così rilegge i cinque anni di Pontificato: «Nel mondo le periferie ci sono sempre state, ma adesso davvero ci sentiamo accettati da tutta la Chiesa»

  Abigail Seta:  «Io, cardinale dalla fine del mondo, e papa Francesco»

Dalla Guinea Bissau padre Fabio Motta, missionario del Pime, racconta come i gesti e le parole di Francesco stanno lasciando un segno profondo anche in una parrocchia africana lontanissima dal vaticano

  Fabio Motta:  «Cinque anni con Francesco visti da noi, periferia del mondo»

Mentre Jorge Mario Bergoglio inizia il suo sesto anno da Successore di Pietro, il breve discorso da lui pronunciato in pre-Conclave davanti ai cardinali che lo elessero Papa offre ancora le coordinate oggettive per registrare come è andata finora. E come potrà andare in futuro

  
Gianni Valente: 
  Cinque anni di Papa Francesco e quel discorso sul “Mistero della Luna”

... Non è chi grida di più ad aver più ragione, tanto meno chi disprezza chi la pensa in modo diverso dal suo. Quanto all'Italia di oggi, così priva di bussola e di buonsenso, di spirito di tolleranza e generosità, e di sentimento della giustizia, è bene ricordare un antico aneddoto, del tempo del dopoguerra. ...

  IL SISMOGRAFO:   Papa Francesco: quinto anniversario del pontificato. Lo sguardo della stampa internazionale. Analisi, commenti, inchieste ... (8) e link ai precedenti

Bergoglio raccontato da chi l'ha conosciuto in Argentina. E attraverso gli episodi della vita quotidiana. Un pontefice che preferisce l'ascolto alla dottrina. E che non ha paura di dire: "Ho sbagliato"

  
Paolo Rodari: 
Francesco, i cinque anni in Vaticano del Papa parroco: gesti e aneddoti di un pontefice che vuole essere "normale"

--------------------------------------------------------------

SEGNALATO IN FACEBOOK NELLA NOSTRA PAGINA SOCIALE "QUELLI DELLA VIA

La Sala Stampa Vaticana ha annunciato che papa Francesco «ha accettato la rinuncia di monsignor Dario Edoardo Viganò, Prefetto della Segreteria per la Comunicazione (SPC)».
«Fino alla nomina del nuovo Prefetto, la SPC sarà guidata dal Segretario del medesimo Dicastero, monsignor Lucio Adrián Ruiz» conclude la nota della Sala Stampa.
La Sala Stampa Vaticana ha pubblicato anche la lettera di monsignor Viganò e la risposta di papa Francesco. Nel messaggio in cui annuncia di aver accettato non senza qualche fatica le dimissioni da Prefetto il Papa lo invita a proseguire nel suo lavoro di collaborazione al progetto di riforma: un itinerario oramai giunto al tratto conclusivo con l'imminente fusione dell'Osservatore Romano all'interno dell'unico sistema comunicativo della Santa Sede e l'accorpamento della Tipografia vaticana, per questo nomina monsignor Viganò assessore del dicastero per la comunicazione. Alla base delle dimissioni il caso legato alla lettera del papa emerito, Benedetto XVI, diffusa durante la presentazione della collana "La Teologia di papa Francesco" il 12 marzo scorso. ...

 
Viganò lascia. Il Papa: accetto con fatica le dimissioni

--------------------------------------------------------------

Articoli indicati nelle Nwsletter n° 10 di Tempo Perso del 23/03/2018

La lettera che il papa emerito Benedetto XVI ha inviato alcuni giorni fa a monsignor Dario Viganò, prefetto della Segreteria per la Comunicazione, in occasione della presentazione della collana «La Teologia di Papa Francesco», edita dalla Libreria Editrice Vaticana, è diventata l’ennesima occasione per uno scontro fra gli accaniti oppositori dell’attuale pontefice e coloro che ne sostengono a spada tratta la linea.

 
Giuseppe SavagnoneLa croce di papa Francesco

Nella curiosa storia della lettera di Benedetto XVI, scritta a proposito dei libri sulla teologia di papa Francesco, è apparso con chiarezza un singolare intreccio tra silenzio cattivo e silenzio buono, tra parole opportune e parole ingiuste. Vorrei isolare alcuni aspetti della vicenda, traendone qualche utile considerazione.

  Andrea Grillo:  La lettera della discordia: troppe parole ingiuste e il silenzio degli innocenti

La vicenda delle dimissioni del prefetto della segreteria per la comunicazione della Santa Sede Dario Edoardo Viganò (quiqui e qui gli approfondimenti di Formiche.net) ha smosso le acque della Curia romana, gettando una luce su quelli che sono gli umori e le tensioni rivolte verso l’esterno. In particolar modo nei confronti di chi, vagliando con scrupolosità la continuità pastorale e magisteriale tra i due pontefici, e di conseguenza incidendo nel modo in cui si manifesta l’unità di tutta la Chiesa, non perde occasione per lanciare accuse, rivendicazioni, o paventare l’esistenza di censure o prevaricazioni. Ma in cinque anni di pontificato resta “il primo incidente”, quindi il bilancio è positivo, e anche per questo Papa Francesco “non cambierà nota”, dice il decano dei vaticanisti italiani Luigi Accattoli, scrittore e firma per molti anni del Corriere della Sera. Il “passo indietro” di Viganò è già “un’ammissione di responsabilità”, nonostante gli “errori” fatti, principalmente “tre”, ha spiegato Accattoli durante la sua conversazione di Formiche.net. Ma la riforma “continuerà” con la stessa “impostazione” di prima, in attesa del profilo del suo successore.

 
Francesco Gnagni: 
Qual è il significato delle dimissioni di Viganò. Parla Luigi Accattoli


  Francesco Peloso:  Vaticano, perché la lettera tagliata nasconde un affaire Ratzinger

Monsignor Bruno Forte, teologo e arcivescovo metropolita di Chieti ... «Con convinzione posso testimoniare che esiste una profonda continuità tra i due pontefici, e non  solo perché sono entrambi uomini di fede, ma perché amano la Chiesa senza misura. Papa  Benedetto ha testimoniato in tantissime occasioni la sua fedeltà a Papa Francesco, il suo essere leale e sincero. Non ci sono dubbi di sorta» ...

 
Franca Giansoldati: 
«Nessuna spaccatura tra i due pontefici. Joseph da sempre fedele a Francesco»

Le dimissioni di monsignor Dario Edoardo Viganò sono la prima seria sconfitta che papa Francesco subisce rispetto al Sistema-Curia. Se nel giugno del 2017 il pontefice argentino aveva gestito sovranamente la prova di forza del siluramento del cardinale Mueller, apparendo come chi con una parola sola rovesciava dal piedistallo chi osasse sfidarlo, questa volta si è manifestato il contrario. Il peso della situazione si misura con le parole stesse del pontefice costretto ad ammettere la “fatica”, che gli è costata accettare le dimissioni del (fino a qualche ora prima) potentissimo prefetto della Segreteria per la Comunicazione vaticana. E’ rotolata la testa di una personalità considerata in maniera assoluta un “uomo del Papa” ed è caduta perché dal seno silenzioso della Curia è partita un’ondata di opposizione di tale ampiezza da essere irresistibile.

  Marco Politi:  Vaticano, perché le dimissioni di Viganò sono la prima vera sconfitta di Papa Francesco

Teologi e storici più papisti del Papa attaccano Joseph Ratzinger per la sua replica a mons. Viganò e tirano in ballo le prefazioni firmate dal Pontefice emerito ai libri dei cardinali Sarah e Müller

  Matteo Matzuzzi:  Ora sul banco degli imputati finisce Benedetto XVI: "Aveva promesso di tacere"

... Chiedere a Benedetto XVI di dedicare una prefazione non ai nemici ma agli amici di Bergoglio deve essere sembrata una bella idea: ma aperta la lettera, è apparso chiaro che era stato un errore.
Nella lettera di Benedetto XVI c'era infatti una bacchettata agli " stolti" denigratori di Francesco: ma pur nel registro dell'affetto sembrava che il papa emerito desse un voto ( buono, per fortuna...) al papa regnante. E poneva l'interrogativo di cosa sarebbe accaduto se il voto fosse stato cattivo.
La lettera, poi aveva due parti più delicate, che sulle prime sono state taciute. ...


  Alberto Melloni:  L'ISOLAMENTO DI PAPA FRANCESCO

... Le dimissioni non sono arrivate come un fulmine a ciel sereno. Al contrario sembravano inevitabili dopo il caos provocato dalla stesso Viganò e fatto esplodere da Settimo cielo, il blog del vaticanista ratzingeriano-ruiniano Sandro Magister, imbeccato, come già capitato in altre occasioni, da gole profonde e da anonime “manine” che abitano i sacri palazzi e che non amano particolarmente papa Francesco.
La vicenda è un concentrato di ingenuità goffe e maldestre e di tentativi di mettere toppe che si sono rivelate peggiori dei buchi da parte di monsignor Viganò, studioso ed esperto di cinema che, nel giugno 2015, lo stesso papa Francesco mette a capo della neonata Segreteria per la comunicazione, il nuovo superdicastero che centralizza e assume il controllo di tutti i media vaticani: quotidiano (Osservatore Romano), Radio Vaticana, Centro televisivo vaticano, casa editrice (Lev), servizio internet e sala stampa. ...


  Luca Kocci:  Lettera di Ratzinger sbianchettata: si dimette monsignor Viganò

---------------------------------------------------------------

Viviamoci e godiamoci questo tempo nel quale per tanti nella Chiesa i sogni di rinnovamento sembrano finalmente realizzarsi; impegniamoci e… speriamo fermamente in Dio!   

  Vitaliano Della Sala:  5 anni di Francesco: l’attualità di un sogno

---------------------------------------------------------------






 Sei interessato a ricevere la nostra newsletter
 ma non sei iscritto ?
 
Iscriversi è facile e gratuito.  

               ISCRIZIONE ALLA NEWSLETTER

 riceverai la newsletter di "TEMPO  PERSO", ogni settimana, direttamente nella casella di posta elettronica.